Missio Adulti e Famiglie” rappresenta in Italia la Pontificia Opera della Propagazione della Fede, di cui raccoglie l’eredità e la tradizione, occupandosi dell’animazione missionaria di adulti, famiglie e comunità.

L’Opera della Propagazione della Fede è frutto dell’intuizione spirituale di Maria Paolina Jaricot (1799-1862), vissuta a Lione, nella Francia del XIX secolo. Dopo un’adolescenza agiata e tormentata, Paolina si dedica al servizio dei più poveri, delle giovani donne che lavorano nelle fabbriche della sua famiglia, con le quali organizza l’Associazione delle Riparatrici a supporto degli impegni missionari  dell’Associazione di giovani e adulti, fondata dai Padri delle Missioni Estere di Parigi, dedita alla preghiera e alla raccolta di sussidi per le missioni. La condivisione profonda degli stessi obiettivi ispira i successivi sviluppi dell’organizzazione di Paolina e la creatività di formule originali per la gestione della solidarietà concreta e dell’animazione spirituale. Nel 1820, Paolina Maria Jaricot lancia il primo Movimento Organizzato per l’offerta di un determinato contributo economico da parte di tutti i fedeli cattolici a tutte le missioni della Chiesa: è l’inizio dell’Opera della Propagazione della Fede che il 3 maggio 1822 viene affidata alla direzione di laici impegnati nell’aiuto alle missioni. Posta sotto la protezione di san Francesco Saverio, Patrono delle missioni, l’Opera viene ufficialmente riconosciuta nel 1922 e dichiarata “Pontificia” da Papa Pio XI.

Breve biografia di Maria Paolina Jaricot

 

FINALITÀ

Promuovere la corresponsabilità missionaria di adulti, famiglie, comunità cristiane; far riscoprire la chiamata ad essere cooperatori della Missione universale della Chiesa:

  • sul piano della solidarietà spirituale, con l’offerta della preghiera personale e comunitaria e della vicinanza spirituale ai missionari (preghiera quotidiana per i Paesi del mondo e le loro Chiese, offerta spirituale della propria sofferenza per condividere e sostenere quelle dei missionari, percorsi di animazione per adulti e famiglie, ecc…);
  • sul piano della solidarietà materiale, mediante la raccolta di offerte, in particolare con la Giornata Missionaria Mondiale, inviate alle Chiese di missione più povere del mondo.