Come ogni anno, anche per la Giornata di preghiera e digiuno in memoria dei missionari martiri edizione 2020 è stato indicato un progetto di solidarietà da sostenere con le offerte di chi vorrà contribuire.

Stavolta si è scelto di aiutare i giovani di Taunggyi, in Myanmar, con l’obiettivo di prevenire la dipendenza da droghe tra bambini e ragazzi.

Purtroppo in questa regione la produzione di stupefacenti è notevole: secondo le Nazioni Unite, il Myanmar è il secondo produttore di oppio (dopo l’Afghanistan) e il primo di anfetamine.

Anche se una gran quantità di droga viene esportata, il problema della tossicodipendenza è molto diffuso tra la popolazione birmana, soprattutto tra i giovani che abitano nell’area dove si coltiva l’oppio.

La maggior parte delle persone non è neppure a conoscenza dei rischi e delle conseguenze che un tale consumo comporta, e quasi tutte le famiglie hanno almeno un membro con problemi di dipendenza da droghe.

«Per i giovani la mancanza di orizzonti, futuro, formazione è un martirio. Ecco perché abbiamo scelto di sostenere questo progetto proprio in occasione della Giornata dei martiri», spiega Giovanni Rocca, Segretario di Missio Giovani.

In concreto il sostegno prevede un piano per la prevenzione dalla dipendenza da droghe che coinvolga: 24 studenti universitari che verranno formati sulla “teoria dello sviluppo emotivo e dell’attaccamento”; 10 operatori che parteciperanno ai workshop; 4mila bambini e 1.250 adulti che parteciperanno alle sessioni di sensibilizzazione; 18 adulti che verranno ospitati alla House of Dreams nel corso dell’anno; 40 famiglie con problemi legati all’abuso che riceveranno supporto psicologico.

A gestire il progetto è la onlus New Humanity International fondata dal Pontificio Istituto Missioni Estere (Pime) per implementare progetti di sviluppo specialmente nei Paesi, come il Myanmar, dove i missionari non possono operare direttamente a causa di ragioni politiche.

Non c’è dubbio che formazione, prevenzione e cura siano indispensabili per permettere ai giovani di avere dei sogni per il proprio futuro e per essere in grado di trasformarli in realtà.

Per contribuire concretamente al progetto cliccate qui, avrete tutte le indicazioni per essere parte attiva di questa iniziativa.