“Il beato Paolo Manna comprese molto bene che formare ed educare al mistero della Chiesa e alla sua intrinseca vocazione missionaria è una finalità che riguarda tutto il santo Popolo di Dio, nella varietà degli stati di vita e dei ministeri. “L’Unione Missionaria ha il compito di illuminare, di infiammare, di agire organizzando i sacerdoti, e per essi tutti i fedeli, in ordine alle missioni”. Così si esprimeva il Fondatore della Pontifica Unione Missionaria nel 1936. Tuttavia, formare alla missione vescovi e sacerdoti non significava ridurre la Pontifica Unione Missionaria ad una realtà semplicemente clericale, ma sostenere la gerarchia nel suo servizio alla missionarietà della Chiesa, propria di tutti: fedeli e pastori, sposati e vergini consacrati, Chiesa universale e Chiese particolari. Attuando tale servizio con la carità loro propria, i Pastori mantengono la Chiesa sempre ed ovunque in stato di missione, la quale è sempre in ultima analisi opera di Dio, ed è partecipata, grazie al Battesimo, alla Confermazione e all’Eucaristia, a tutti i credenti”.

Papa Francesco ai partecipanti all’Assemblea delle Pontificie Opere Missionarie, 4 giugno 2016

La Pontificia Unione Missionaria ha come compito di animare alla missione ad gentes vescovi, presbiteri, diaconi, religiosi e religiose, laici e famiglie che in forza del loro battesimo, della consacrazione sacerdotale e religiosa, sono chiamati a prolungare nel tempo e nello spazio la missione universale di Gesù, il Salvatore.

 

Essa opera affinché coloro che la Chiesa invia alle periferie della terra

  • Coltivino una autentica spiritualità missionaria, una mistica dei Santi e dei Martiri;
  • Iscrivano la loro azione pastorale nell’orizzonte della missione universale della chiesa;
  • Siano animatori missionari di tutto il popolo di Dio;
  • Promuovono, con opportune iniziative, la comunione e la cooperazione tra le Chiese;
  • S’impegnino a suscitare vocazioni missionarie tra le giovani generazioni.

Un settore importante affidato alla cura di MISSIO-CONSACRATI/PUM è quello della formazione missionaria dei giovani che si preparano al sacerdozio, alla vita religiosa e impegnati nei vari settori della pastorale diocesana e parrocchiale.

Essa promuove e sostiene:

  • L’inserimento della dimensione missionaria nei programmi formativi nei seminari, delle case di formazione per religiosi e religiose e nei centri vocazionali;
  • La visita annuale di missionari nei seminari e nei centri di formazione;
  • La nascita in ogni seminario del Gruppo di Animazione Missionaria (GAMIS)