Si è aperto ieri pomeriggio 10 luglio a  Santa Cruz in Bolivia il V CAM, Congresso Missionario Americano. L’importante assise missionaria del continente americano  ha per tema “America in Missione, il vangelo è allegria”.

Il cardinale Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli e inviato da Papa Francesco, nell’omelia della celebrazione di apertura sulla piazza della cattedrale ha ricordato come la missione non deve essere intesa come una particolarità nella chiesa, ma come la sua essenza, così come lo è stata per sr Nazaria Ignacia, boliviana di adozione, patrona dell’evento, che verrà canonizzata il prossimo 14 ottobre.

I lavori del convegno proseguiranno fino a sabato con conferenze, lavori di gruppo e  coinvolgimento tra i partecipanti e le parrocchie della città. Mons. Eugenio Scarpellini, vescovo di El Alto- Bolivia, membro del comitato esecutivo del V CAM ci fornisce i numeri:  2500 delegati da tutti i paesi dell’America (Nord, Sud e Caraibi), 150 invitati dal mondo, 400 volontari, 160 delegati delle commissioni, per un  totale di 3150 persone che partecipano ufficialmente al V CAM di Bolivia.

La diocesi di Santa Cruz si è mobilizzata per ospitare tutte queste persone: 1500 famiglie coinvolte in 56 diverse parrocchie. Numeri impressionanti che dicono quanto la dimensione missionaria in America sia viva e sentita.

 

 

 

 

L’intervista a Mons. Eugenio Scarpellini, vescovo di El Alto, membro del Comitato esecutivo del V CAM

Il video della celebrazione di apertura del V CAM nella piazza della Cattedrale di Santa Cruz