Data / Ora
Date(s) - 26/11/2018
0:00

Luogo
Museo Diocesano San Matteo

Categorie No Categorie


Dal 26 novembre al 20 gennaio, la città di Salerno accoglie, oltre alle sue attrattive luminarie, un’originale esposizione presepiale, di cui si consiglia la visita. Nel nostro tempo, che tutto cancella o trasforma rapidamente, la tradizione del presepe rischia di indebolirsi e perdere significato. I giovani non si accontentano più di concetti di cui non colgono a pieno il valore: piuttosto, nel continuo flusso di informazioni cui sono sottoposti a scuola, in casa, e soprattutto nel denso spazio virtuale, selezionano solo ciò che per loro racchiude un significato autentico.
Oggi, ai bambini e ai ragazzi che frequentano la scuola multiculturale, vale la pena raccontare questa storia cristiana della Salvezza, come stimolo all’educazione religiosa, ricercando in essa prima di tutto il suo significato umano, riscoprendo quel sentimento, universalmente riconosciuto, che rende gli individui simili, vicini, solidali. È la più famosa storia di un figlio di migranti, che ha vissuto l’esperienza della clandestinità, della povertà, dell’essere parte di una famiglia “per cui non c’era posto” e … “poco importa se questa storia verrà trasmessa in famiglia come esperienza di fede, essa fa parte della storia del mondo” (N. Ginzburg, 1988).

Approcciandoci alla scena del presepe anche con uno sguardo laico (mai laicista) esso ci richiama a qualcosa di più alto rispetto alla semplice tradizione: in esso sono racchiuse le coordinate che hanno garantito al mondo occidentale lo sviluppo delle sue potenzialità di dialogo e di riconoscimento dei diritti.
In questa ottica, la Mostra Interculturale Saveriana non è un’esposizione di statuine, ma una occasione di riflessione, conoscenza e interscambio religioso e culturale che viene proposto alla città al fine di accrescere il sentimento di fraternità e abbattere le barriere di intolleranza che sempre più spesso si affacciano nella società civile.

È inoltre una grande opportunità per conoscere la straordinaria ricchezza sociale e culturale nel mondo e condividere un messaggio di pace e unione fra i popoli. La Mostra vuole rappresentare anche visivamente la cultura dell’incontro, dell’accoglienza, della solidarietà e dell’attenzione agli esclusi.

La Mostra Interculturale è elaborata in collaborazione con gli Uffici dell’ArciDiocesi Salerno – Campagna – Acerno: Centro Missionario Diocesano ed Ufficio Migrantes, e con il Museo Diocesano.
Inoltre l’esposizione è arricchita con le illustrazioni realizzate dai giovani artisti di Trumoon.
La sede espositiva è quella del Museo Diocesano di Salerno,

Sto caricando la mappa ....