In molti Paesi nel mondo mancano ancora i beni di prima necessità e a farne le spese sono soprattutto i bambini: l’istruzione, il gioco, la salute e perfino l’alimentazione in certi territori risultano carenti se non addirittura assenti. Il Sostegno a distanza mira a garantire loro, attraverso l’intermediazione e la guida di missionarie e missionari, un’infanzia dignitosa e serena su cui porre le basi per costruire un futuro più saldo. Attivare un sostegno a distanza significa contribuire alla crescita, fisica e spirituale, dei bambini inseriti nel progetto sostenuto.

Come sostenere un progetto?

  • Con un contributo di 260,00 € l’anno per 3 anni, oppure con contributo unico di 780,00 €;
  • Si può sostenere un progetto individualmente o in gruppo (amici, colleghi, classe di catechismo, compagni di scuola, vicini di casa, ecc.);
  • Con l’attivazione del sostegno si riceverà un attestato con la foto del gruppo dei bambini ai quali è rivolto il progetto. Due/tre volte l’anno si riceverà un foglio informativo con la testimonianza dei missionari responsabili del progetto;
  • Si può donare un sostegno a distanza come regalo di Battesimo, Prima Comunione, Cresima e Matrimonio per condividere la gioia di questi momenti con chi vive situazioni di disagio lontano da noi, anche insieme ai pensieri solidali presentati di seguito.

I PROGETTI IN CORSO

PENSIERI SOLIDALI

COME DONARE

Per ulteriori info contattaci allo 06.66 502 61 o scrivici a ragazzi@missioitalia.it